domenica 1 dicembre 2013

1. Maria


Maria viveva a Nazareth, un villaggio della Palestina. Il suo cuore era pieno di amore per il Signore, che la scelse come madre del suo Figlio Gesù




 L'abete, simbolo di eternità
L'origine dell'albero di Natale non è certa. Secondo  la  leggenda, fuori dalla grotta di Betlemme si trovava un albero dove i pastori appesero i loro doni, per non lasciarli per terra. 

Ma già nell'antichità era diffusa l'usanza di festeggiare con o attorno ad alberi, che assumevano un valore propiziatorio: per gli Egizi, l'albero della festa era la palma; i Romani durante i Saturnali, che festeggiavano a metà dicembre, andavano in processione dietro ad un abete. 
Forse la nascita dell'albero di Natale la si deve a San Bonifacio che, arrivato in Germania nel sec. VIII per convertirla, donò alla popolazione un abete come simbolo della nuova religione che predicava. Secondo i Germani l'abete, albero sempreverde, era simbolo della vita eterna. 
Fu Martin Lutero che diede vita la primo albero di Natale decorato: una sera, mentre passeggiava in un bosco di conifere, rimase incantato dalle luci formate dai cristalli di ghiaccio sugli alberi. Tornato a casa provò a ricreare la magia addobbando un albero con nastri argentati e candeline.
In seguito la tradizione dell'albero si diffuse nei paesi protestanti del Nord, e poi in tutto l'Occidente. 

Il primo albero di Natale simile a quelli odierni, fu realizzato nel 1611 dalla duchessa tedesca Brieg, che inaugurò una moda che si diffuse presto in Germania e nel resto d'Europa.
In Francia si cominciò ad addobbare i primi alberi di Natale  a metà dell''800; in Inghilterra fu il marito della regina Vittoria, Alberto, che riprese l'esempio di un'antenata della moglie che nel 1777 ebbe l'idea di appendere ad un grosso abete i regali per i suoi figli; negli Stati Uniti, il primo albero di Natale fu allestito nei giardini della Casa Bianca durante la presidenza di Benjamin Harrison; in Italia fu la regina Margherita, moglie di Umberto di Savoia, che introdusse al Quirinale l'albero addobbato.

E se gli alberi precedenti nascono da uncinetto e filo, questo nasce da un misto di farina, uova, zucchero, lievito e decorazioni varie, perchè oggi, oltre ad essere la prima domenica dell'Avvento, è anche il mio compleanno e mi sono regalato un bell'albero dolce dolce! Vi piace? Facilissimo da fare: ho pesato 4 uova= 200 gr; ho aggiunto 200 gr. di farina, 200 gr. di zucchero e il lievito e cotto per mezz'ora; ho farcito con crema pasticcera e rivestito con pasta di zucchero!


L'Avvento ricalca una festa pagana. Ha le sue origini storiche nell'Adventus, detto parusia, che significava sia la presenza annuale della divinità, che l'anniversario della visita dell'imperatore, e da qui trae origine il tema del "Cristo che viene"

Il calendario dell'Avvento, tradizione dei Paesi del Nord Europa, si è poi diffuso ovunque.
Un calendario dell'avvento mostra i giorni rimanenti fino alla vigilia di Natale.
Si tratta di un'usanza molto popolare nei paesi di lingua tedesca dedicata ai bambini per accompagnare il periodo di attesa della grande festa.
I calendari tradizionali iniziano il conto alla rovescia la prima domenica dell'avvento, mentre oggi si usa iniziare il primo dicembre. A partire dal 1920 si diffusero in Germania calendari di cartone con 24 finestre riempite con forme di cioccolata raffiguranti motivi natalizi. Da alcuni anni i calendari dell'avvento di questo tipo si sono diffusi anche in Europa e negli Stati Uniti.


Io sono Dicembre, vecchietto vecchietto
l'ultimo figlilo dell'anno che muore.
ma quando viene gesù Benedetto,
porto nel mondo la pace e l'amore!

Alla prossima!

6 commenti:

  1. ma quante belle notizie!mi piace tanto la torta albero!ma è bello tutto....soprattutto quello che ci hai raccontato!bacioni simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strada facendo in questo perido di Avvento ci saranno altre notiziole interessanti. Grazie per essere passata, sei sempre tanto gentile. Tina

      Elimina
  2. Buon compleanno!! anche il mio Filippo li ha compiuti ieri, il suo primo compleanno. Il pacchettino è ancora a spasso, lo aspettiamo con ansia.
    A presto e ancora tanti auguroni di Buon Compleanno!
    Sara e Alessandra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e auguri anche al mio "gemellino". Tanti pacchetti stanno a spasso, quando si decideranno a raggiungere le loro mete? Grazie per la visita. Tina

      Elimina
  3. Lovely!
    Kom gerust eens langs voor de nieuwe wekelijkse link your stuff op ikblogjijblogt!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you, I won't miss the new party. Tina

      Elimina

Grazie per essere state mie gradite ospiti. Mi farebbe piacere sapere cosa ve ne pare di quello che avete visto. E se vi è piaciuto..... ditelo alle amiche!
Thank you for being my kind guests. Your comment would be appreciated.